La profezia perduta di Giacobbe, Daniele e Geremia? Scopri, in questo video, la profezia che non esiste (e perché è importante...). Nello specifico:

  • Perché è importante essere consapevoli di questa profezia;
  • Cos’è la profezia dei 490 e cosa si nasconde dietro di essa;
  • Come questa storia cambia il modo di interpretare i testi antichi;
  • e molto altro ancora...

Vuoi approfondire le tematiche e argomenti trattati da Mauro Biglino? 

Vuoi approfondire le tematiche e argomenti trattati da Corrado Malanga? Argomenti come la Coscienza, l'Evideon, il Triade Color Test Dinamico Flash e le Alien Abduction. 

  • Clicca qui e visita la pagina di myQuantika dedicata a Mauro Biglino.

Iscriviti sui nostri canali:

Trascrizione del video (generata da YouTube)

questa volta il testo dello zohar dove si parla di un periodo in cui adamo ed eva sono rimasti separati e sono rimasti separati per 130 anni e dice qui il commento dello zohar dice che appunto in questi 130 anni adamo si unì sessualmente con un sacco di chiamiamoli così entità femminili non propriamente umane la stessa cosa per altro ha fatto ha fatto eva che si è unita con entità maschili e hanno entrambi procreato quindi al di là di quella che è la storia lineare che conosciamo noi no quindi adamo eva caino abele set eccetera nei testi extra biblici viene fuori come dire ora un rapporto è un rapporto familiare una situazione complessiva di quella di quel particolare gruppo etnico molto più complesso di quello che ci è stato raccontato tra l'altro viene fuori il fatto che non sono loro i progenitori dell'umanità questo lo questo non sappiamo loro sono i progenitori di un gruppo etnico di un gruppo etnico speciale questo poi lo leggiamo sentiamo cosa ne dicono gli stessi commentatori ebrei ricordo soltanto che quando eva si è unita con il famoso o famigerato serpente dice testualmente lo zohar quando il serpente si unì a eva e line sudicio e la genero caino e poi da lui ebbero origine tutte le generazioni malvagie quindi questo dice lo slam che sappiamo è il uno dei testi fondamentali della cabala ebraica anche se è un testo molto discusso ma insomma non entriamo nel merito adesso di questa comunque i motivi di questa separazione rimangono fra virgolette misteriosi poi come si dice tra moglie e marito non mettere il dito quindi noi non mettiamo il dito neanche tra adamo ed eva ma prendiamo atto del fatto che ci sono 130 anni in cui ciascuno si è fatto la sua vita compresi i suoi rapporti sessuali poi sappiamo che adamo e vissuto per 930 anni e i patriarchi antidiluviani vivevano mediamente tra il settecento punto è invece è i 900 anni poi cosa è successo è successo ce lo racconta il capitolo 6 della genesi che i figli degli elohim vedono che le numerose femmine di cui la bibbia però non cita il nome ma lì viene fuori chiaramente che ci sono le numerose femmine degli ad amici erano appetibili erano otto volte quindi non solo belle ma erano adatte a quindi adatte alla riproduzione se ne prendono quante ne vogliono e ne nasce una stirpe che è chiamata la stirpe degli eroi così la definisce la bibbia dice questi sono gli eroi dell'antichità cioè i cosiddetti semidei che però non si comportavano nel modo in cui gli elohim avrebbero voluto e soprattutto soprattutto quella commissione non si sarebbe mai dovuta verificare allora un certo punto gli elohim intervengono la bibbia ovviamente fa intervenire dove il quale secondo la tradizione dice io non con tenero più con l'uomo in fondo lui e carne e la sua vita sarà di 120 anni e questa è la traduzione che abbiamo trasmessa per ci è stata trasmessa per tradizione però cosa succede per esempio che c'è il professor kamal su le mans alibi del suo purtroppo è mancato della università americana di beirut e lui era era fondatore e direttore del centro di studi inter religion ari cioè metterà metteva assieme le varie religioni quindi lui conosceva tutte le lingue medio orientali e ha scritto tra l'altro questo libro anche arabian bible di cui ho avuto fortuna di avere questa coppia tramite il un docente dell'università di bergamo che mi ha segnalato tutta una serie di cose dicendo mi guarda quante cose interessanti ci sono scritte qui e lui dice che quella frase lì che vi ho appena citato no cioè io non contender o più core nome in realtà è tradotta in modo sbagliato perché viene letto in un modo sbagliato l'ebraico perché dice non si tiene conto di un verbo che invece li c'è che viene interpretato in un altro modo e questo verbo indica le mettere i propri i liquidi corporali compreso il liquido seminale eni è difatti lui dice per arrivare alla sintesi quindi io non contender o più scusate invece di dire non con tennero più lui dice io non arricchirò più il genere umano con l'inseminazione cioè versando il mio liquido spermatico per cui la sua vita tornerà o rimarrà ferma ai 120 anni quindi questo è come dire questa è un'affermazione molto interessante fatta appunto da questa importante e docente universitario che ripeto uno dei massimi esperti mondiali delle varie religioni in particolare delle religioni mediorientali gli orientali per cui tra l'altro appunto l'ebraismo l'islam eccetera eccetera e quindi insomma non possiamo non tenerne conto anche perché è una traduzione che rientra in un contesto ed è assolutamente logica e come dico spesso noi non sappiamo di avere la verità però quantomeno quando delle situazioni hanno senso beh vale la pena di prendere in considerazione soprattutto perché spesso si scopre che hanno più senso le cosiddette ipotesi alternative rispetto a quelle invece considerate vere per le quali però sappiamo che poi hanno dovuto inventare la categoria del mistero il mistero della fede il mistero di dio perché hanno inventato delle cose che nella bibbia non ci sono poi non ne sanno spiegare e allora le mettono del bel pacchetto del mistero al quale bisogna credere ciecamente e tutto finisce invece gli alternativi hanno sempre l'obbligo di dimostrare no le cose che di cosiddetti alternativi hanno sempre l'obbligo di dimostrare nelle cose che dicono questo è un alternativo per modo di dire perché ripeto non docente universitario uno dei massimi esperti e ci dà una traduzione che è molto interessante e quindi questo discorso della vita lunga in effetti ci sta ci sta eccome anche se poi in realtà pur avendo questa vita questa vita lunga allora avevano anche delle altre caratteristiche beh intanto per il fatto che sposavano delle donne abbiamo visto l'altra volta abbiamo che ad abramo ha mantenuto lo stesso modello di trasmissione dinastica dei diciamo degli elohim ha nulla nulla chi cioè sposare una sorellastra e il figlio che nasce dal matrimonio tra lui e la sorellastra acquista acquisisce i diritti di primogenitura anche se il primogenito era ismaele che abramo aveva avuto da una cosiddetta schiava in realtà molto probabilmente da una principessa egizia è però quello che contava era appunto il figlio il figlio maschio che nasceva dal da un maschio appunto dal padre e da una sorellastra cioè figlia di stesso padre ma di madri diverse poi alla fine vediamo che cosa dice la scienza in particolare ma proprio ultimissime acquisizioni però dicevo oltre ad avere questo questa caratteristica ea mantenerla loro sposavano anche bambine prendiamo per esempio siamo sempre nei soliti commentare ebrei che quando isacco sposa tra rebecca cioè prendere vecchia in sposa isacco aveva 37 anni e e attese tre anni affinché quest'ultima fosse fisicamente prova pronta per sposarsi quindi lui ha dovuto aspettare che la bambina avesse tre anni e un giorno perché ne ho parlato ampiamente nel libro il falso testamento sappiamo che loro potevano fare sesso con le bambine di tre anni un giorno in su e quindi questa è una caratteristica che anche qui e ben è ben evidenziata senza alcun tipo di senza alcun tipo di problema perché era ovviamente considerata la la normalità però ci sono delle cose interessanti sui patriarchi cioè su questi che avevano una alta percentuale di componente genetica degli elohim e quindi per questo motivo lo vivevano molto a lungo fino a che ad un certo punto lo abbiamo visto gliel'ho in decidono di non apportare più il loro liquido seminale quindi il loro dna e la vita si accorge di fatti accorsa difatti se voi andate a vedere e leggere la bibbia vedete che quando si fa la tavola dei popoli vedete che mentre i primi patriarchi vivevano tra i 700 e 900 anni e 900 anni vedrete che improvvisamente con una rapidità incredibile l'età passa 600 anni poi ce n'è un gruppetto che vive intorno ai 400 anni poi si scende i 200 anni e poi arriviamo la famiglia di abramo che è appunto 175 anni per arrivare musei a 120 anni e così via ora lo stesso isacco mi pare 180 anni ora la cosa interessante e cos'è quale è che chi dice no ma vabbè chiaro che i numeri 700 anni 800 anni 900 anni sono numeri inventati sono numeri simbolici c'è chi ha proposto di dividere per 10 bene allora se dividiamo per dieci però dividiamo per 10 sempre quindi possiamo dire che adamo ha vissuto 93 anni e questo ovviamente lo accettano tutti ma allora dobbiamo dire che abramo ha vissuto 17 anni e che muse ha vissuto 12 anni perché non possiamo dividere per 10 dove ci piace e non dividere per 10 dove non ci piace perché altrimenti vuol dire che questi autori della bibbia facevano un po come volevano dice a un certo punto hanno moltiplicato per dieci da un certo punto in avanti non più ma questo è il solito metodo per cui dalla bibbia si accettano letteralmente le cose che corrispondono le cose che ci piacciono e vengono immediatamente scartate o derubricate a simboli allegorie e metafore tutte le cose che non ci piacciono come sapete il mio metodo di chi ha dichiarato nel 2010 ormai siamo nell undicesimo anno di attività è quello di dire facciamo finta che sia vero e devo dire che continuando con questo metodo le cose che leggiamo hanno senso ma sentite che cosa dicono sempre nella pubblicazione della genesi fatta dalla casa editrice ma mai prima di abramo prima di avram tutti rimanevano di giovane aspetto fino alla morte tutti rimanevano di giovane aspetto che fosse dovuto al fatto che avevano una alta componente di dna degli errori in visto che glielo in vivevano come gli anunnaki come gli antichi cosiddetti dei come ci raccontano i sacerdoti le rosse ma ne ton e vivevano migliaia e migliaia di quindi è chiaro che i cinque sei settecento anni erano niente erano come dire dei ragazzini quindi prima di abramo tutti rimanevano di giovane aspetto fino alla morte allora abramo chiese di ricevere i segni fisici della vecchiaia e dice se un padre e un figlio sono simili nell'aspetto come si potrà sapere a chi dei due tributare onore quando entrano insieme non lo stesso luogo quando sono simili nell'aspetto e tra l'altro vediamo come questa richiesta teoricamente anzi praticamente abbia un senso perché adesso andiamo a vedere una cosa nella cronologia ma andiamo avanti qui prima di isacco nessuno aveva avuto l'esperienza del dolore scrivono qui dopo isacco e giacobbe e giacobbe chiese alla malattia prima della morte e dice se un uomo muore all'improvviso prima di ciò non sarà in grado di dare le debite disposizione i figli e quindi chiede alle lo imi a me fa che ci sia un tempo preparatorio di malattia prima della morte nel quale si possa fare quello che è necessario guardate che sono curiose queste cose qui e ripeto sono scritte formalmente ufficialmente in questi testi commentati solo dai rabbini quindi in realtà insomma ci si dice che rimanevano di aspetto giovane per lunghissimo tempo che fino ad un certo punto non conoscevano quindi segni della vecchiaia non conoscevano il dolore e non c'erano come dire malattie che portassero malattie che portassero alla alla morte morte che noi ci viene insegnato no sarebbe il frutto del peccato originale cioè adamo ed eva avrebbero avuto teoricamente la vita eterna cosa che non è scritto da nessuna parte e avrebbero perso questo diritto dopo aver commesso il famigerato peccato originale di cui ho già parlato più volte ma in realtà sempre nei in questi commenti c'è scritta la morte in realtà non era una maledizione ma una normale conseguenza della natura dell'uomo infatti poiché gli proveniva dalla terra dalla materia è naturale che il tempo l'età e il deterioramento lo riconducessero alle sue origini è chiarissimo è chiarissimo non è vero che abbiamo perso l'eternità come umanità noi intanto non c'entra niente l'umanità c'entrano soltanto gli ad amici ciò che hanno perso è la possibilità di accedere alle tecniche che garantivano una durata di vita uguale a quella degli elohim ma siccome avevano dentro una alta percentuale comunque un'alta percentuale di patrimonio genetico fino al momento che abbiamo visto hanno deciso di non dargli più avevano una vita molto lunga e una vita molto lunga con caratteristiche molto particolari non quelle di mantenersi giovani per per lungo tempo e il fatto di mantenersi giovani per lungo tempo ci porta a fare una considerazione questa qui è una cronologia dei patriarchi che parte ovviamente da adamo poi arriva fino a noi bene allora noi siamo abituati a pensare c'è stato adamo poi c'è stato set poi ci sono stati poi c'è stato insomma poi ci sono stati tutti glia uno dopo l'altro no no quindi perché perché siccome adamo e vissuto 930 anni fino al padre di noè fino al padre erano tutti colleghi cioè con vivevano assieme tutti questi patriarchi quindi compreso anche eno che quello che gli elohim si portavano avanti e indietro con loro e poi se lo sono portato via e mai più nessuno l'ha vista tutti convivevano contemporaneamente quindi quando si vuole fare il calcolo del dell'età quindi della durata di questa storia di questo racconto dobbiamo fare un calcolo tenendo conto semplicemente delle sfasature non aggiungendo gli anni dell'uno agli anni dell'altro perché questi facevano figli a partire dai o dai 40 50 60 70 anni anche perché appunto come dire vivendo molto lungo l'età della pubertà probabilmente anche arrivava arrivava dopo è tra l'altro ecco in questa linea di linea di discendenza ad un certo punto c'è una sorta di interruzione ne abbiamo già parlato che è l'interruzione rappresentata da noi ora non l'ho già letto ma lo rileggo perché ripeto non posso pretendere e neppure chiedere che tutti guardano tutti i video quindi come ha scritto nel talmud lo è non era ebreo anche perché come è scritto nel libro etiopico di enoch quando che sappiamo noi per noia per i cattolici cristiani romani ea poche riforma che invece per i cristiani copti e canonico e quindi da credere vero leggo soltanto la frasetta il padre e la mac e ripeto quando viveva il padre di noè adamo era ancora vivo era ancora vivo e di sé quando nasce non è la mec cioè suo padre dice che è nato un figlio il cui aspetto e la cui creazione non è come la creazione degli uomi il suo colore bianco più della neve e rosso chiude la rosa i suoi capelli sono bianchi più della biancalana e i suoi occhi sono iraq sono come i raggi del sole ed egli ha aperto gli occhi ha illuminato tutta la casa cioè aveva degli occhi talmente chiare talmente grandi che sembravano emanare luce lo diciamo anche noi no quando vediamo una persona con occhi chiarissimi si dice no sono occhi che emanano che emanano luce ecco che quindi allora noi abbiamo uno è che nasce in un modo strano diciamo così e che risulta essere figlio di uno di loro perché aveva esattamente il suo fenotipo e quindi evidentemente aveva anche il loro il loro genotipo poi un'altra curiosità l'altra curiosità e l'abbiamo detto che non era ebreo e poi l'altra curiosità ancora è qui nella bibbia di gerusalemme dove gli esegeti della scuola di studi biblici di gerusalemme dicono l'età in cui non è diviene padre sorprende perché noi è diviene padre a 500 anni e dice in tutti i casi precedente l'età dei patriarchi al momento della nascita dei figli è indicata tra il 65 e i 180 anni invece no è diviene padre molto dopo cioè a 500 anni ecco questo se lo mettiamo assieme abbiamo queste tre la singolarità non è ebreo nasce in un modo specialissimo e quindi questo modo specialissimo è rilevato dal fatto che ha il fenotipo e quindi il genotipo degli errori e in effetti diventa padre ad un'età molto più avanzata rispetto a tutti gli altri ora tutto questo chiaramente insomma ci fa capire quanto sia affascinante quella storia è quanto delle ipotesi cosiddette alternative in realtà se messe assieme con tutti questi indizi dalla traduzione di quel docente universitario a ciò che scrive chiaramente la bibbia al fatto che adamo non sia stato fatto nel nel cosiddetto paradiso terrestre alla separazione di adamo ed eva alle linee dinastiche ecco ci fa pensare che la storia sia decisamente diversa da quella che la religione ha semplificato trasformandola veramente in una quella sì perdonatemi non voglio essere offensivo in una favoletta molto semplice dove c'è un dio che dice adesso facciamo l'uomo ok e poi sono con tutta la storia però chiedo delle regole ma se poi non le rispetta lo pulisco malus già sa che non le rispetta quindi tutta una favola che assolutamente intanto non può essere provata mentre qui pian pianino la scienza sta cominciando a dirci delle cose io a questo punto profittando delle segnalazioni che mi arrivano dalla dalla scienza da una scienziata in particolare ricercatrice e autrice anche di studi a livello internazionale vi ho detto l'altra volta che nella linea dinastica padre con sorellastra si realizza una fusione particolare cioè quelli che passano al al figlio sono i mito in realtà soltanto i mitocondri della madre cioè il dna dei mitocondri del padre non entrano nel figlio ma adesso vediamo che cosa ci dice la scienza i mitocondri sappiamo sono quegli organelli che stanno dentro le nostre cellule hanno un loro dna indipendente solo quelli che respirano per noi sono importantissimi nel controllo del metabolismo del calcio che è importante per la comunicazione tra tra le varie cellule ecco quindi la scienza guardate ho preso gli appunti così almeno visto che non è campo mio la scienza così sono tranquillo quindi la scienza ci dice che il dna dei mitocondri deriva da quello materno perché quello paterno viene distrutto subito dopo il concepimento cioè nella fusione tra lo spermatozoo e lo uno femminile quindi quello paterno viene distrutto in modo che non ci sia commissione in realtà in questi ultimi mesi sono usciti cosiddetti papers degli studi dei lavori in cui questa affermazione della scienza si dice non è così certa nel senso che non è così universale perché facendo degli studi su dei bambini si è visto che in alcuni casi c'è una certa contaminazione del dna parlando dei mitocondri del dna paterno con il dna materno ma sono in genere situazioni patologiche ora anche la stessa scienza ci dice che i mitocondri sono importanti nel processo di invecchiamento quindi il processo di invecchiamento delle cellule nostro deriva sia dal dna delle cellule sia dal dna mitocondriale che sappiamo che il processo di invecchiamento e quello che si realizza attraverso l'accorciamento dei telomeri cioè delle code dei cromosomi che appunto invecchiano accorciando si è man mano che si accorciano producono l'invecchiamento e la morte delle cellule che di fatto risulta essere in sostanza può una morte programmata ecco però questi processi di invecchiamento sono processi che la scienza sta studiando in particolare c'è il processo del cosiddetto dell'applicazione che deriva da un eccesso di zuccheri e da un eccesso di sedentarietà quindi man mano che la scienza procede a mio avviso ovviamente diventa sempre più valido sempre più interessante fare finta che ciò che ci hanno detto gli antichi sia vero perché non fare finta cioè escluderlo a priori o relegarlo nel campo della favola dell'allegoria del mito significa secondo me precluderci la possibilità di ricostruire almeno ipoteticamente una storia molto affascinante  

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Scarica Adesso GRATIS 
il 1° Capitolo del Libro 
"Coaching Depurativo" 
+ 4 Video di Altissimo Valore

>